October 24, 2011

Atterraggio con successo


Questa mattina mi sono svegliata a Milano, stordita, priva di sonno, in combutta con le valigie mie e del mio ragazzo e nel sistemare l'ultima volta casa... Infine, finalmente, dopo molte ore di cernita, sono riuscita a trasformare la mia vita in una sola valigia ordinatamente compressa. Purtroppo a causa degli impossibili ed incredibili regolamenti di peso, sono stata costretta a dire addio a molti dei miei vestiti, scarpe, cornici e cose fondamentalmente materialistiche, che sono riuscita a comperare nel corso degli anni... Ma va bene così, spero che riusciremo a portare avanti questo sogno e che riuscirò a comperarmi qualche cosa in Olanda. Abbiamo avuto tanti bei ricordi in questo appartamento, che credo ci mancherà molto. Ascanio Sforza - Naviglio Pavese: non ti dimenticheremo MAI.

Siamo atterrati in Olanda questo fine pomeriggio, alle sette, con le farfalle svolazzanti nel mio stomaco, un'aria ghiacciata e una pioggierellina fine: il che posso dire che ho iniziato col prendere confidenza col mio nuovo ambiente. L'aeroporto Schipol è stata una mini esperienza di shopping, completo con stand di cioccolato, negozi di abbigliamento e piccoli negozi che vendono tulipani, il fiore di Amsterdam. L'unica cosa che mi ha spaventata un pò li per li, è stata la lingua, simile moltissimo al tedesco... Non so se riuscirò mai ad impararla.

Ora ci troviamo in uno squallido hotel cinese, sperando di trovare un altro hotel il prima possibile, perché non riesco a stare qua una notte di più. La serata l'abbiamo passata in un coffei della zona, chiamato da noi, il piccolino, perché è proprio un buco, ma molto caldo e accogliente, con un olandesino molto gentile che ci ha servito. La città è molto bella, ma aspetterò domani per descriverla al meglio...

Buonanotte Amsterdam

No comments:

Post a Comment